24 Maggio 2017

Analisi

Gli operatori del settore alimentare devono provvedere che i prodotti alimentari siano conformi ai criteri microbiologici fissati dalle specifiche normative di settore. A tal fine, gli operatori del settore alimentare adottano provvedimenti, in ogni fase della produzione, della lavorazione e della distribuzione, inclusa la vendita al dettaglio, nell’ambito delle loro procedure HACCP e delle loro prassi corrette in materia d’igiene.
Gli operatori del settore alimentare effettuano analisi per verificare il rispetto dei criteri microbiologici e/o chimici su matrici alimentari, convalidando e controllando il corretto funzionamento delle loro procedure basate sui principi HACCP e sulla corretta prassi igienica.
Le attività di campionamento e analisi presso laboratori accreditati ACCREDIA sono effettuate sia come integrazione delle attività di consulenza (manuale HACCP), e sia per ricerche analitiche occasionali di privati e aziende.

PRINCIPALI CAMPIONAMENTI E ANALISI EFFETTUATE

Analisi di Laboratorio per HACCP igiene e la sicurezza alimentare
– Analisi Microbiologiche su campioni di alimenti
– Analisi Microbiologiche su tamponi ambientali prelevati su superfici
– Analisi Multiresiduali per ricerca sostanze chimiche (analisi prodotti biologici e tradizionali)
– Analisi Allergeni (glutine, latte, frutta guscio, uova, crostacei, pesce, arachidi, soia, sedano, senape, semi di sesamo, anidride solforosa, lupini, molluschi)
– Analisi Potabilità dell’acqua, acqua di condotta, acqua di pozzo.
– Analisi Nutrizionali su campioni alimentari ( etichettatura nutrizionale obbligatoria )

Importante poi è la valutazione dei risultati di analisi, i quali esprimono un giudizio legato alla vostra specifica produzione, facendo in modo di darvi consigli per evitare il ripetersi di eventuali superamenti dei limiti o per un miglioramento dei vostri valori di riferimento. La nostra esperienza consente lo studio di piani di campionamento adeguati alla vostra realtà produttiva, informandovi anche di eventuali allerte comunitarie o di pericoli riscontrabili negli alimenti da voi realizzati, aggiornando di conseguenza il vostro piano di controlli.